202011.17
0

COVID-19 e semplificazione amministrativa in Lombardia

Una panoramica della Legge Regionale 30 settembre 2020, n. 20 Muovendosi nel solco tracciato dal legislatore statale con il decreto “Semplificazione” (d.l. 16 luglio 2020, n. 76, conv. dalla l. 11 settembre 2020, n. 120), la Regione Lombardia ha recentemente approvato la legge 30 settembre 2020, n. 20, con la quale ha introdotto una serie…

202011.17
0

Licenziamento per assenze dal lavoro durante il lockdown

Il caso in esame è stato deciso dalla sezione lavoro del Tribunale di Trento che, con ordinanza dell’8 settembre 2020, ha dichiarato l’illegittimità del licenziamento intimato ad una lavoratrice madre per assenza dal lavoro, dovuta alla necessità di assistere la figlia minore, durante la sospensione delle lezioni scolastiche nel periodo di emergenza epidemiologica COVID-19. Nella…

202010.21
0

La responsabilità erariale dopo il D.L. Semplificazioni: un rimedio alla “paura della firma” e una stigmatizzazione dell’inerzia istituzionale?

Il Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76 (c.d. DL Semplificazioni) ha apportato rilevanti modifiche alla disciplina della responsabilità amministrativa. In particolare, ai sensi dell’art. 21, in materia di responsabilità dei soggetti sottoposti alla giurisdizione della Corte dei Conti e limitatamente ai fatti dannosi commessi dalla data di entrata in vigore dello stesso (17 luglio…

202010.21
0

Inapplicabilità del Decreto 231/2001 alle srl unipersonali: un caso aperto

Il D.Lgs. 231/01 ha introdotto e disciplinato la responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato: una responsabilità diretta dell’ente per effetto della commissione di taluni reati da parte di soggetti funzionalmente allo stesso legati, prevedendo l’applicabilità di sanzioni nei confronti dell’ente medesimo. L’applicabilità o meno della normativa citata alle società unipersonali è…

202010.20
0

La responsabilità del liquidatore per crediti insoddisfatti: oneri probatori

L’art. 2495 c.c. prevede che “ferma restando l’estinzione della società, dopo la cancellazione i creditori sociali non soddisfatti possono far valere i loro crediti nei confronti dei soci fino alla concorrenza delle somme da questi riscosse in base al bilancio finale di liquidazione, e nei confronti del liquidatore, se il mancato pagamento è dipeso da…