201910.23
0

L’assenza strategica rende legittimo il licenziamento

Con Sentenza n. 18283/2019, pubblicata lo scorso 8 luglio 2019, la Corte di Cassazione ha dichiarato la legittimità del licenziamento intimato ad un lavoratore, il quale reiteratamente aveva violato le norme contrattuali collettive relative alla comunicazione delle assenze, causando così un grave pregiudizio all’organizzazione aziendale. Nel caso preso in esame, la Corte di Cassazione ha…

201910.22
0

Risoluzione anticipata del contratto leasing: chi paga l’IMU fino alla riconsegna del bene?

Si è a lungo atteso l’intervento della Corte di Cassazione sulla questione dell’individuazione del soggetto tenuto al pagamento dell’IMU in caso di risoluzione del contratto di leasing e mancata o ritardata restituzione del bene da parte dell’utilizzatore. Nell’ambito della giurisprudenza di merito sussiste una insanabile contrapposizione fra chi ritiene che la soggettività passiva ai fini…

201910.21
0

La produzione tardiva del testamento non rende inammissibile la domanda di successione testamentaria

Deve ritenersi ammissibile la pretesa che la divisione ereditaria, già oggetto di causa a titolo di successione legittima mortis causa, avvenga sulla base del testamento olografo ritrovato successivamente poiché, pur mutando il titolo della successione, non muta né il petitum (i beni ereditari), né la causa petendi (comunione del diritto di proprietà degli eredi). È…

201909.24
0

Cyber security e golden power: le novità del D.L. 105/2019

Con Decreto-Legge n. 105 del 21 settembre 2019, il Governo ha introdotto disposizioni urgenti a tutela del “perimetro di sicurezza nazionale cibernetica” (PSNC), ossia quell’insieme di reti, sistemi e servizi informatici facenti capo a soggetti pubblici e privati, da cui dipende l’esercizio di una funzione essenziale dello Stato, ovvero la prestazione di un servizio essenziale…

201909.23
0

Peculato d’uso: stop agli abusi di beni di servizio per uso privato.

Con la sentenza n. 30178 del 9 luglio 2019, la Corte di Cassazione si è pronunciata nuovamente sulla necessità di stabilire i limiti entro i quali sia possibile riscontrare il reato di peculato d’uso di cui all’art. 314 c.p. Chiamata a decidere sul caso di un pubblico ufficiale colto ad utilizzare auto e telefono di…