201710.27
0

Quando la contestazione disciplinare è valida in assenza di affissione del codice disciplinare sul luogo di lavoro

La mancata affissione del codice disciplinare sul luogo di lavoro in locale accessibile a tutti i lavoratori non rende automaticamente illegittima, ex art. 7 St. Lav., la contestazione disciplinare con conseguente sanzione espulsiva o conservativa. Nel caso in cui sia immediatamente percepibile al lavoratore l’illiceità del comportamento sanzionato, ad esempio per contrarietà a norme di legge, anche di rilevanza penale, infatti, la stessa non inficia la contestazione.
Se, al contrario, la contestazione riguarda regole comportamentali funzionali allo svolgimento del rapporto lavorativo, l’affissione è necessaria per rendere edotto il lavoratore dell’irregolarità del comportamento.
Sul punto si è più volte espressa la Suprema Corte di Cassazione (ex plurimis Cass. 1926/11 e 7105/14), facendo appunto un distinguo fra i comportamenti sanzionabili, ciò al fine di tutelare entrambe le parti contrattuali.

avv. Giada Cangi